INSORGIAMO



"Insorgiamo" era il grido lanciato dai 500 operai della Gkn licenziati in tronco ad inizio luglio. Ieri, 18 settembre, decine di migliaia di persone hanno risposto alla chiamata, in un enorme corteo che ha attraversato la città di Firenze. Tra questi sindacati, studenti e centri sociali ma anche molte rappresentanze di altre situazioni di crisi occupazionale come i lavoratori della Whirpool di Napoli, della Sanac di Massa Carrara e del distretto tessile di Prato.

Nessuna rassegnazione, ma la voglia di resistere e di pretendere risposte concrete dal governo in termini di tutela della produzione in Italia e dei diritti dei lavoratori. Proprio ieri, quando a Campo Bisanzio, a pochi km dalla fabbrica Gkn, si consumava l'ennesima morte sul lavoro.


Foto di Stefano Chianese